VIAGGIARE IN COPPIA. LA BELLEZZA DI AVERE UNA RELAZIONE BASATA SUL VIAGGIO.

 COUPLE TRAVELLER.

DSCF8342
GIPSY LOVER. A COUPLE OF TRAVELLER IN A UNKNOWW POINT OF THE FRANCE WITH AN OLD VOLSKWAGEN WESTFALIA T3.

GIPSY LOVER.

Trovar un compagno di vita, il “fidanzatino”, lo chiamerebbe la nonna a Natale, ormai è cosa rara. Per compagno di vita intendo la persona che ti scegli in mezzo a tante altre.
Non per solitudine. La solitudine, la paura di rimare da soli ormai è passata di moda.
Perlomeno per me, perlomeno per la mia idea di coppia.
Avevo giurato a me stessa di amarmi alla follia. L’ho giurato, e imparato a fare intensamente da un anno a questa parte. Avevo giurato a me stessa di donare amore a chiunque, in ogni modo possibile. Ma avevo anche giurato a me stessa che avrei scelto il mio compagno di vita in maniera accurata.
Non mi sarei accontentata. Mai.
Avevo imparato a star da sola. Star bene da sola. Star davvero bene da sola.
Tanto che avere un fidanzato era diventata una cosa assai lontana nei miei piani di vita, a meno che appunto, non mi fosse passato davanti qualcuno di speciale.

Niente compagno di vita per solitudine ok, ma non volevo neanche diventar una lupa solitaria per decisioni incallite e testare.
Scelte ponderate. Diverse esplorazioni. Terreno tastato. Prodotti provati.
Ma se un ristorante non ti ruba il cuore e la mente, in quel ristorante non ci andrai ogni volta che potrai, solo ogni tanto forse.

Ecco. Io volevo scegliere accuratamente il mio nuovo ristorante preferito, se mai un giorno ci fossi capitata per caso a provarlo.

Ed è qui che nasce tutto.
Un caso. Una sera noiosa in una noiosa Liguria.
Una birra, quattro chiacchiere, che divennero 8, 12.
E in un attimo furono le 6:30 di mattina.

Sopra di noi le stelle. Intorno il suo Volskwagen Westfalia T3.

Era ormai un anno che mi ero affiancata alla bellezza del viaggio vissuto con tutta me stessa. Era da un anno ormai che mi ero ammalata di “Wanderlust”.
Era da un anno che appena potevo scappavo. Con ogni mezzo, in ogni luogo, con o senza compagnia, senza tanti pensieri logici.
Ed eccolo lì. Un Minivan. Un sogno che avevo giurato a me stessa che avrei reso reale appena ne avessi avuto la possibilità.
Un sogno che tutt’ora è in procinto di esser reso reale.

Viaggiar da sola in camper.
Viaggiare da sola in camper con la mia amata compagna di vita a 4 zampe.
Nessun obbiettivo è andato perso.

Ma torniamo alla couple of traveller. 
Al viaggiare con un compagno che è anche di vita, oltre che di viaggio.
Eccolo lì.
Puff. Apparso.
Che poi, io me ne ero dimenticata di cosa volesse dire voler davvero bene a qualcuno.
Me ne ero dimenticata di quando una persona sembra fatta apposta per te.
E puff. Apparso.

Arte, viaggio, natura, camper, sorrisi.

Cosa volevo di più?
Dopo un mese eravamo in viaggio verso il Nord della Spagna. (Un dettagliato diario di bordo mi ricorda quando ne ho bisogno sensazioni che troppo spesso mi dimentico di provare.)
Dopo due mesi lui era in viaggio verso Bali per starci un mese e mezzo.
Dopo quattro partimmo 20 giorni per esplorare in moto una parte dello Sri Lanka.

Ed eccomi qui ora a raccontarvi di quanto può essere bello trovare un compagno di viaggi in quello che è il tuo compagno di vita.
Instagram oramai pullula di coppie bellissime ed innamoratissime che affrontano lunghi viaggi insieme.
Ed effettivamente viaggiare con la tua dolce metà ha qualcosa magico. 
Senza nulla togliere ad altri tipi di viaggio, quello in solitaria in primis.
Scrivo queste parole perchè non mi era mai capitato di trovare una persona al mio fianco che avesse la stessa identica visione di viaggi alla mia.
I viaggi last minute, arrangiati, senza confort ne organizzazione non piacciono a tutti, e soprattutto, non tutti sono capaci ad apprezzarli e a viverli sempre positivamente.
Ecco. Noi ci riusciamo.
Noi riusciamo a volerci bene anche senza poterci lavare in un vero bagno per giorni.

Ci sono un sacco di cose vantaggiose nel viaggiare in coppia.
La coppia si rafforza.

Le esperienze si moltiplicano nel giro di pochi mesi.
I regali per lui e i regali per lei hanno sempre un’alternativa valida, tipo un volo comprato last minute su skyscanner.
Ci si abitua ad ogni tipo di convivenza, si sperimenta convivenze in hotel lussuosi, o in camper in cui non ci si sta in due in piedi. Spazi larghi, spazi stretti.
Ma se ci si vuole bene in entrambe le sistemazioni è l’inizio della fine.
Della fine di una relazione normale.
Della fine dei risparmi nel salvadanaio
La fine degli impegni noiosi.
La fine dei momenti rilassanti a casa.
Ogni scusa sarà buona per partire.
Ogni occasione sarà colta al volo. Per un volo.
E dire no sarà impossibile.
Tutti i luoghi potranno diventare posti romantici.
La vita di coppia diventa più divertente. Si instaura una specie di gioco a punti. Vince chi riesce a partire di più. Se poi si riesce insieme, beh, lì si fa la combo.
Viaggiare insieme vuol dire anche rispettare il viaggiare in sè.
Entrambi si conosce la voglia sfrenata di partire l’uno dell’altro.
Entrambi si vorrà prendere un volo appena possibile.
Entrambi saranno felici per un viaggio, che sia il proprio, in coppia, o dell’altro.
Non vi sarà la necessità di cercar di costruire viaggi romantici. I viaggi saranno tutti romantici se fatti insieme. Ogni posto visitato avrà l’impronta di un ricordo nella mente di entrambi.
Il mondo verrà conquistato insieme.
Viaggiare insieme al tuo fidanzato viaggiatore diventerà tutt’altro che partire per una settimana di rilassante in vacanza. Partire con il tuo fidanzato viaggiatore è tutt’altro che rilassante.
Se per rilassante intendiamo stare squagliati su qualche lettino in qualche parte di mondo.
Diventa un lavoro per entrambi. Un diventar più vigili.
Diventa un voler cogliere tutto quello che ci accade intorno.
Far notare particolari di mondo al tuo compagno.
Notare particolari di mondo che ha catturato il tuo compagno.
Viaggiare insieme al tuo compagno di vita vorrà dire risparmiare.
Vorrà dire far i conti ogni momento per capire quanto lontano si può andare, e per quanto tempo.
Diventare una coppia di viaggiatori vorrà dire smettere di uscire a cena il sabato sera nel bel locale chic.
Vorrà dire preferire trovare l’osteria del paese che stai visitando.
Anche solo per una gita fuori porta.

Sono sempre stata incline ad annoiarmi subito in una relazione.
A patire dalla routine. L’abitudine.
Ed ecco una buona cura.
Come trovare noia nella relazione se ogni volta che si può si scappa dalla routine? 

Tutte queste parole scritte con un grande flusso di coscienza per dirvi due cose:

Impariamo ad amarci. Con tutti noi stessi.
Impariamo ad amare il viaggio. Impariamo ad amare la solitudine. Impariamo ad amare il viaggio in solitaria. 
Ma impariamo anche ad amare quello che ci circonda.
Ogni cosa. Ogni paesaggio, ogni luogo, ogni città.
Ed una volta imparato questo.
Impariamo ad amarci.
Impariamo ad amare la compagnia in un viaggio.
Impariamo ad amare il viaggiare in coppia.
Amare il mondo. Amare noi stessi. Amare il viaggio. Amare il nostro compagno di vita e di mondo.
Amar amare tutto questo insieme.

Semplicemente un trionfo di AMORE.

DSCF5486
GOOD MORNING GIPSY LOVER
DSCF5499
GOOD MORNING GIPSY LOVER
Coppia di viaggiatori dentro camper Volskwagen Westfalia T3
SWEET GOOD MORNING IN CAMPER
Coppia di viaggiatori dentro camper Volskwagen Westfalia T3
ON THE ROAD WITH LOVE

 

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...