CONSIGLI PRATICI per un ROAD TRIP in CROAZIA.

ITINERARIO PER UN VIAGGIO ON THE ROAD IN CROAZIA FRA AMICHE

coppia di amiche durante un road trip in Croazia

DOVE: Abbiamo visitato principalmente le coste della Croazia e le sue isole.

COME: A bordo della mia fidata macchina, una Toyota Aygo grigia.

QUANDO: Siamo partite senza aver organizzato troppo prima il viaggio intorno ai primi giorni di Settembre 2017, e siamo state vie 12 giorni.

CON CHI: Compagnia di viaggio: amica fidata nel quotidiano e nel viaggiare.

PERCHE’: Era da un anno che mi bazzicava per la testa l’idea di visitare la Croazia, se ne sente parlare poco, ho spiato due foto e mi sono innamorata subito dei suoi paesaggi, delle sue spiagge e del suo mare. Ne parlai un giorno con lei e ci è voluto ben poco per decidere che sarebbe stata la mia meta per le vacanze “estive”, dopo una stagione passata a lavorare come cameriera nel mio paese d’origine in Liguria, Spotorno.

due amiche durante un road trip in croazia, visitando capo kamenjakon the road in Croatia with a friendfriend-during-road-trip-croatia

Sì.
Siamo partite senza troppo preavviso, ne parlavamo da qualche mese, ma avendo deciso di utilizzare come mezzo di trasporto la mia macchina, alla fine non serviva nessuna grande organizzazione per questo viaggio.
Nessuna prenotazione di voli low cost su Skyscanner, nessuna prenotazione su Booking.
Avevamo solo deciso di partire intorno ai primi di Settembre, e a grandi linee avevamo stillato le tappe che ci sarebbe piaciuto fare.
Come punto di partenza questo viaggio vede Torino, città piemontese in cui sia io che la mia amica Irene abitiamo. Il punto di “arrivo” più lontano è stato Dubrovnik, città Croata di grande fascino e bellezza.

ragazze durante un road trip in Croazia

Le tappe del nostro road trip sulle coste e sulle isole della Croazia:

Dopo essere arrivate a Treviso, ed aver dormito una notte dai nonni di Irene, abbiamo iniziato il reale viaggio per esplorare le bellezze paesaggistiche che la Croazia offre.
Le nostre tappe degne di menzione sono state:

PULA
CAPO KAMENJAK
ISOLA DI KRK
ISOLA DI CRES
ISOLA DI RAB
ISOLA DI PAG
PARCO NAZIONALE DEI LAGHI DI PLITVICE
PARCO NAZIONALE DI KRKA
ZARA
SPALATO (SPLIT)
DUBROVNIK (RAGUSTA)

I PAESAGGI DELLA CROAZIA

Se c’è una cosa che mi ha affascinato parecchio della Croazia in questo viaggio on the road, sono stati i suoi paesaggi, così selvaggi e incontaminati. Ricordo che mi aveva incantato particolarmente l’isola di Cres; praticamente una distesa senza fine di verde. Era tanto che non mi trovavo così avvolta da quel colore, in ogni dove.
Solo qualche piccolo paesino emergeva in quella nuvola colore speranza.
Essendo uscita da poco dalla guerra, la Croazia per certi aspetti non è ancora sviluppata, e l’uomo forse non ha avuto ancora abbastanza tempo per distruggere la natura circostante.
Se è di natura che avete voglia, in Croazia ci sono distese di alberi verdi, che si affacciano su spiagge piene di sassolini bagnate da un mare limpido e pulitissimo.
Impossibile però non citare anche le bellissime città della Croazia che ho visitato.
Solitamente, soprattutto durante i viaggi on the road mi ritrovo sempre molto più attratta dai paesaggi circostante che dalle vere e proprie città del Paese che sto visitando. Ho iniziato a pensare, da quando mi sono accorta di amare molto i road trip, che le città non scappano, e ho una vita per visitarle. La natura muta, e per come la stiamo trattando ora, sono convinta di doverne goder a pieno più che riesco proprio ora.
Ma qui, in Croazia, è stato impossibile non innamorarmi delle città che abbiamo visitato.
Ogni singola meta è stata magica. Rab, Pula, Dubrovnik, Spalato, Zara, ognuna di loro è un piccolo tesoro da esplorare. Sarà che, essendo uscita da pochi anni dalla guerra, la Croazia ha ancora intrinseca nella sua terra quell’atmosfera così rustica, così genuina che è ben lontana dall’idea di metropoli che ormai abbiamo quando pensiamo ad una città.
Ognuna di queste mete ha un carattere ben preciso, nulla di esageratamente nuovo rovina l’armonia del paese. Sono perlopiù cittadine formate da costruzioni vecchie, spesso con muragli attorno, come Spalato o Dubrovnik, che vi faranno sentire avvolti, e completamente decontestualizzati dall’idea contemporanea di città.
Forse potrei riassumere e descrivere l’aria che si respira nei centri abitati con un’unica parola, tanto piccola quanto importante nei miei viaggi:

Le città della Croazia sono TIPICHE.

Dettaglio di panni stesi nella città di DubrovnikUna scalinata tipica della città di DubrovnikLungomare di Spalato, CroaziaMercato di Spalato, Croatiadettaglio panni stesi a Spalatogatto su muretto a Dubrovnik

CONSIGLI UTILI:

VIGNETTA PER ARRIVARE IN CROAZIA DURANTE UN VIAGGIO ON THE ROAD DALL’ITALIA.

VIGNETTA: Se come noi, non vi dispiacerebbe l’idea di poter esplorare la Croazia con un mezzo tutto vostro, partendo dall’Italia, c’è sa sapere, onde evitare una salata multa, che per arrivare in Croazia dovrete passare per la Slovenia, e che, per attraversar la Slovenia, l’autostrada si paga comprando la “vignetta”. 

La vignetta è semplicemente un piccolo adesivo rettangolare che dovrete appiccicare sul vetro anteriore della macchina, così da far “vedere” alle telecamere il vostro effettuato pagamento per il pedaggio autostradale.
Poco prima dell’ingresso in autostrada, alla dogana della Slovenia troverete un piccolo baracchino, dove potrete comprare la Vignetta. Ci sono varie formule che variano in base al lasso temporale. Noi ricordo che avevamo comprata quella valida per un mese, del costo di 30 €, così da poterla riutilizzare anche sulla strada del ritorno.
Vi lascio qui il link con informazioni dettagliate riguardo la Vignetta.

LE DOGANE DURANTE UN ROAD TRIP IN CROAZIA.

DOGANA: Vi racconto della mia personale esperienza, dove di dogane ne abbiamo superate 3, quelle fra Italia e Slovenia, fra Slovenia e Croazia, e quella dalla Croazia alla Bosnia, e viceversa, per raggiungere Dubrovnik.
Se per le prime due dogane non abbiamo avuto nessun tipo di problema, per entrare in Bosnia, unica strada per poter andar a visitare la bellissima città di Ragusa, è stato più “complicato”.
Per raggiungere Dubrovnik dalla Croazia bisogna passare la dogana, entrare in Bosnia, proseguire un pezzo, e rientrare in Croazia. Il passaggio dalla Croazia alla Bosnia non è andato liscio come pensavamo: forse sarà stata l’ora tarda, il nostro abbigliamento tutt’altro che curato, reduci dal bagno alle cascate di KRK, o il macello fra zaini accatastati e costumi ad asciugare stesi sui sedili.
Appena arrivate alla barriera, invece che oltrepassarla senza problemi, i poliziotti ci fermarono, e con grasse risate da parte nostra, ci fecero accostare, per perquisirci gli zaini, mettendo mani fra mutande e reggiseni.
Se posso permettermi di dare un consiglio, forse passar il confine dalla Croazia alla Bosnia a notte inoltrata, reduci da una giornata all’insegna del trekking e della natura, sporche e vestite da zingarelle, con pochissimo ordine logico nei sedili dietro, non è il modo migliore per varcar il confine sperando di non essere fermate.

TRAGHETTI INTERNI PER VISITARE LA CROAZIA.

IMBARCHI PER I TRAGHETTI: Se c’è una cosa per cui devo ringraziare la mia compagna per questo viaggio è sicuramente l’organizzazione da parte sua per quanto riguarda gli orari ed i costi dei traghetti.
Se volete visitare le isole della Croazia come abbiamo fatto noi durante questo road trip dovrete avere un occhio di riguardo per gli orari dei traghetti, e i vari porti di imbarco, così da evitar di perdere tempo in attese inutili.

Vi allego qui due siti particolarmente utili per controllare gli orari e i costi dei traghetti per potersi spostare con la macchina da un’isola della Croazia all’altra senza particolari problemi.
Qui potete avere un idea delle rotte in base alle varie località lungo la costa della Croazia: http://www.dive3000.com/traghetti_croazia.htm

Qui invece, in maniera molto semplice, inserendo il punto di imbarco, ed il punto di arrivo, potrete avere un elenco dettagliato degli orari dei traghetti e del costo del viaggio in base al vostro mezzo di trasporto:
http://www.jadrolinija.hr/default.aspx?dpid=1642

Noi per scegliere dove imbarcarci e dove arrivare abbiamo utilizzato prevalentemente la mappa della guida della Lonley Planet, in cui vi sono segnate le rotte dei traghetti e i luoghi di imbarco in tutta la Croazia.
Una volta deciso il vostro itinerario basterà inserire nel sito che vi ho lasciato sopra i dati per trovare gli orari e non trovarvi ad aspettare ore.
In alcuni punti di imbarco i traghetti partono ogni mezz’ora, ed è praticamente nulla l’attesa. In altri punti di imbarco invece può capitare che fra una partenza e l’altra possano passare anche ore. Per questo penso sia molto più utile aver già chiari gli orari, onde evitare attese in macchina sotto al sole.
Le tempistiche sono abbastanza veloci per spostarsi da un’isola all’altra, non abbiamo mai passato più di due ore sul traghetto.

ragazza seduta sul traghetto durante un road trip in Croaziarombra sul traghetto in Croazia

 DOVE DORMIRE IN CROAZIA DURANTE UN ROAD TRIP.

Come in tutti i viaggi on the road, io tendo a prenotare il posto in cui dormirò il giorno stesso nel pomeriggio; con Booking ormai è un attimo.
In Croazia ho speso poco e dormito bene.
Solitamente abbiamo dormito praticamente sempre in Guest House, trovate appunto con l’applicazione di Booking tramite cellulare. Non abbiamo mai speso più di 20 € a testa.
Un consiglio che vi do è solo quello di legger le recensioni prima di prenotare una camera in guest house.
Una notte a Pag abbiamo avuto una brutta esperienza in una Guest House, in cui, dopo essere arrivate, ci volevano far pagare una camera da tre quando io avevo prenotato solo per due persone. In tutta la Guest house non siamo riuscite a comunicare con nessuno che parlasse italiano per poter chiarire il malinteso.
Alla fine dopo comunicazioni a gesti e molto nervoso da parte mia dato dall’impossibilità di riuscire a capirmi con qualcuno, provano a parlare sia in italiano che in inglese, che addirittura in croato grazie a Google Traduttore, abbiamo dormito la notte, pagato per due persone, e siamo ripartite il prima possibile.
Una sera, sull’isola di Cres, abbiamo voluto provar l’ebbrezza di dormire in campeggio. Ci eravamo attrezzate con tenda e materasso gonfiabile, avendo avuto come prima idea quella di sostar sempre in campeggi, ma facendoci due conti in tasca, e notando quanto tempo perdevamo, non essendo abili campeggiatrici, nel montare e smontar la tenda, abbiamo abbandonato quasi subito l’idea.
Quella notte in Campeggio però fu molto bella. Soggiornammo nel campeggio migliore della Croazia: il Camping Slatina. Purtroppo ci siamo fermate solo per la notte, ma fermandosi per più giorni c’era la possibilità di far un sacco di attività, dal nuoto allo yoga, e la location era da 10+.
Ragazza che dorme in Ostello durante un Road trip in Croazia

 

DOVE MANGIARE IN CROAZIA.

Mai mi sarei aspettata di mangiar così bene spendendo così poco in Croazia.
Abbiamo trovato posti molto originali, piccoli, e di una bontà assurda.
Naturalmente all’ordine del giorno sono stati i piatti di pesce, che costano poco rispetto all’Italia, e sono davvero davvero di alta qualità. Dall’Hamburger, al pesce grigliato, all’insalata con il salmone, non abbiamo mai speso più di 25 € a testa per fare cene anche a base di vino bianco e vista mozzafiato.

Naturalmente, non organizzando molto neanche l’itinerario, saper già dove mangiare è proprio fuori dalla mia concezione di viaggio. In vacanza mi piace perdermi nelle vie della città e farmi ispirare, seguendo l’istinto, e la fame, per scegliere un bel locale dove fermarmi a stuzzicar qualcosa.
Raramente uso applicazioni come Trip Advisor per vedere com’è un locale, alla fine i gusti sono così relativi.

In Croazia lasciandoci guidare dall’istinto abbiamo scoperto tanti locali degni di nota.

Primo fra tutti:
HOOK AND COOK, Pula.
Economico rispetto alla bontà. Locale in cui ho mangiato un “semplice” Hamburger di tonno che vi giuro mi è rimasto nel cuore. Roba che se ripenso a quanto era buono partirei domani solo per tornarci.

MISTO street food, Spalato.
Anche questo economico ma di qualità. Come ho scritto prima, della Croazia la cosa bella è che il pesce è buono, e costa poco.
Questo localino molto carino, tutto in legno chiaro, offre piatti freschi e veloci da gustare seduti ai tavolini all’aperto.
Quel giorno ricordo faceva caldo e io ero molto affamata, così tanto affamata da non mangiar una, ma ben due insalate con il tonno crudo. Buonissima, fresca, e non troppo costosa.

Restoran ASTORIA, Rab.
Un poco più costoso rispetto ai primi due citati, ma comunque economico rispetto alla qualità prezzo. Dopo una gran mangiata di pesce fresco, e una gran bevuta di vino bianco abbiamo speso non più di 25€ a testa. Si mangia in cima alla terrazza, atmosfera molto tranquilla e romantica data dalle luci molto fioche.

Hamburger di tonno e patatine fritte a Hook and Cook, Pula

 

EMOZIONI, RICORDI, IMPRESSIONI

Durante il mio magico viaggio on the road fra le coste e le isole della Croazia.

Siamo sempre attratti da ciò di cui si parla spesso, semplicemente perché ciò che non conosciamo a volte tendiamo a pensarlo come inesistente.
Dopo questo viaggio in Croazia mi sono ricreduta su tante cose.
Mi sono ricreduta e ho ringraziato quando il mio istinto e la mia curiosità mi ha portato a pensar di visitare la Croazia.
Se volete riempirvi gli occhi di azzurro e di verde la Croazia è il posto che fa per voi.
Le spiagge della Croazia sono spiagge magnifiche, difficilmente troverete spiagge super attrezzate, essendo comunque abbastanza corte e fatte perlopiù con una sabbia a sassolini.
Per quanto riguarda il mare, e parlo da persona che in mare ci è praticamente nata, non ne rimarrete assolutamente delusi. L’acqua è pulita, limpida, trasparente, e di quell’azzurro chiaro praticamente in ogni punto della Croazia. Ricordo di essermi stupita parecchio dopo aver constatato che anche in prossimità dei porti delle città si riesce tranquillamente a veder il fondale.
Quando viaggiamo, quando viaggiamo veramente, è lecito cercare il più possibile di entrare nel cuore del paese che stiamo visitando, assaporarlo, viverne l’essenza, i costumi, i gusti, la lingua. In Croazia sono riuscita ad entrarci dentro, con anima cuore occhi e mente. La Croazia mi è entrata dentro, con delicatezza, spontaneità, in maniera genuina e pacata, senza troppa esuberanza.
Le vie delle città trasudano aria tipica, usanze tipiche, senza voler stupire, o accontentar a tutti i costi il turista medio. Forse è questo che ho amato di questo Paese, la sua coerenza, il suo non essere commerciale rispetto a tanti posti che ormai hanno perso il loro profumo per avvicinarsi al profumo dei soldi. Con questo non voglio dire che non ci siano locali turistici, sul lungo mare, curati e alla moda. Ma voglio sottolineare e apprezzare che NON ci sono solo questi.

piedi e mare durante un road trip in croaziasunset-in-croatia-during-a-roadtripbreakfast-with-view-sea-of-croatia

Concludendo questo piccolo incipit riguardo il mio viaggio on the road in Croazia, il consiglio più grande che io vi possa dare è di visitarla, come preferite, dove volete, ma penso ne valga davvero la pena.

Vi ho fatto venir voglia di partire? O meglio, forse quella c’è sempre. Vi ho fatto venir voglia di aggiungere la Croazia alle mete da visitare un domani?
E se invece avete già visitato la Croazia, cosa vi è rimasto nel cuore in questa terra che a me ha letteralmente marchiato un pezzettino di memoria e di cuore?

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Sicuramente mi hai fatto venire voglia di tornare in Croazia: ci sono stata due volte, la prima sull’isola di Brac che ho adorato e la seconda a umago, che non mi ha colpita tantissimo. Ma ci sono ancora tantissimi posti di questo paese che vorrei vedere!

    Mi piace

    1. ariagentili ha detto:

      Guarda anche io leggevo un articolo di una ragazza sulla Croazia e mi son accorta che per vederla bene tutta non basterebbero dei mesi! Ogni isola sarebbe da esplorarla almeno una settimana! Io sull’isola di Brac non sono andata purtroppo. Ci sarà sempre un buon motivo per tornare!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...